Uncategorized

Giochi di contrasto in cucina

gennaio 31, 2019

GIOCHI DI CONTRASTO IN CUCINA

Non sono solo i mobili con il loro stile a dare carattere ad un ambiente cucina. Per conferire al locale una personalità particolare possono intervenire alcuni giochi di finiture particolari, che realizzano accostamenti di colori e di materiali piuttosto originali.

Le possibilità per sbizzarrirsi e diversificare non mancano: tra una vasta gamma di opzioni, si può realizzare il proprio ambiente modulandolo esteticamente attraverso contrasti interessanti ed estremamente moderni.

Il bicolore è sempre attualissimo, e se si scelgono sfumature fresche e accese, diventa adatto per una composizione brillante e giovane. L’arancio, uno dei colori tendenza di questo momento, di grande impatto, si accosta perfettamente al bianco in questa soluzione in linea: il contrasto fra i moduli della base e i pensili è sottolineato anche dalla differenza di linea e dimensioni. Sotto l’area di lavoro si collocano cassettoni extralarge in laminato opaco; al di sopra i pensili alti 126 cm. consentono una capienza superiore (realizzati sempre in laminato opaco).

Il contrasto di colore si realizza anche con l’accostamento di materiali diversi fra pensili e basi. In questa soluzione bicolore le ante dei pensili e dell’armadiatura sono realizzati in vetro madras serigrafato bianco coprente. I pensili “Sincro” si aprono con un meccanismo brevettato, grazie al quale abbassando l’anta inferiore contemporaneamente si alza quella superiore. Le basi invece sono color cacao, in laminato “microline” (dalla superficie caratterizzata da sottili righe verticali in rilievo). La diversità di finiture e l’accostamento delle due tonalità (il cacao e l’azzurro del vetro) creano una composizione dall’estetica raffinata e sobria.

Per una soluzione ispirata ad atmosfere più tecnologiche, una finitura ricca e particolare come il metallo trova un accostamento ideale con una superficie sofisticata come il laccato. In questo esempio le basi e l’armadiatura sono in laccato opaco “blu navy”. Alcuni elementi, come le maniglie squadrate e la parte superiore dello schienale sono in alluminio, come i pensili, con pratica apertura a vasistas, dalla superficie dogata e lucida. Caratterizzati dalla finitura argento, conferiscono luminosità e si alternano con la superficie opaca degli altri moduli, per un effetto finale di estrema eleganza.

In quest’ultimo caso, un unico blocco operativo, in cui sono stati inseriti forno, piano cottura e lavello, assolve a tutte le funzioni. Al reparto contenimento è stata dedicata tutta una parete, arredata con pensili sovrapposti in forma quadrata, di sgargiante color mandarino. Il contrasto, oltre che di colori e di funzioni, è dato anche in questo caso dalle finiture: il blocco a isola è in raffinato rovere moro, mentre le ante dell’armadiatura sono in laccato lucido.

Le cucine nelle foto sono Seventy (foto 1, nella versione con ante in laminato opaco; foto 2, nella versione con ante in laminato “microline” per le basi e vetro madras per i pensili), Silverbox (foto 3, nella versione con anta in laccato opaco per le basi e in alluminio dogato con finitura argento per i pensili) e Verve (foto 4, nella versione con anta in rovere moro per l’isola e con anta in laccato lucido per i pensili), tutte di Ernestomeda.

ALTRI ARTICOLI CORRELATI:

0 likes