Senza categoria

I comportamenti sicuri in cucina

ottobre 25, 2019

I COMPORTAMENTI SICURI IN CUCINA

La cucina è il cuore della casa ed il luogo più frequentato, ma attenzione alla sicurezza di questo ambiente. Oggi la tecnologia ha fatto passi da giganti nel migliorare le procedure e i sistemi di controllo e di bloccaggio sopratutto per quanto riguarda la fuoriuscita involontaria di gas da forni e piani cottura e di acqua da frigoriferi o lavastoviglie. Eppure gli incidenti domestici sono ancora circa 4 milioni all’anno, quattro in volte in piu’ di quelli che accadono nel lavoro. Nel 2003 il 27,8% degli italiani è rimasto coinvolto in un microincidente.

Un dato che deve farci riflettere ma sopratutto il rapporto del Censis ci invita a riconsiderare alcuni pregiudizi rischiosi. Pensiamo ad esempio che la cucina sia l’unico luogo pericoloso della casa e sottovalutiamo il bagno e le altre camere. Le cause di questi infortuni sono riconducibili a tre fattori principali: la qualità del sistema abitativo, le caratteristiche dei prodotti che entrano in casa, i comportamenti individuali.

Quello che emerge da un’analisi approfondita è che i rischi oggi dipendono in grande quantità dai comportamenti di uomini e donne in casa e meno dagli apparecchi elettrici o a gas. La tecnologia si è adeguata ed è diventata sicura, la legge ha migliorato le condizioni dello stabile e delle singole stanze. Sono i comportamenti individuali ad essere i più rischiosi. Alcuni dati: il 46% degli italiani negli ultimi 3 mesi ha avuto almeno un comportamento a rischio. La percentuale sale se consideriamo i giovani (il 50,3%).

Quali sono i comportamenti rischiosi che spesso sottovalutiamo? Il 12,2% dimenticano il fuoco acceso, l’11,9% lascia i rubinetti aperti, l’11,2% usa apparecchi elettrici mentre sono ancora bagnati. Il 10,9% stacca una presa tirandola per il filo, infine il 9,1% lascia il gas aperto.

ALTRI ARTICOLI CORRELATI:

0 likes
Related Posts

Senza categoria

Il bello dell’oggetto fatto a mano

luglio 31, 2019 0 0